Shine | Ho paura del parrucchiere
16771
post-template-default,single,single-post,postid-16771,single-format-standard,tribe-no-js,tribe-bar-is-disabled,ajax_fade,page_not_loaded,boxed,,qode-theme-ver-16.7,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive,cookies-not-set

Ho paura del parrucchiere

Ho sentito spesso pronunciare le frasi: “ho paura del parrucchiere quando ha in mano le forbici“, “quando dico spunta esco sempre con 10 cm in meno”, “il mio parrucchiere fa sempre quello che vuole“, “quando esco dal parrucchiere mi devo sempre risistemare”.
È deprimente pensare che i nostri clienti quando escono dal negozio non siano per niente soddisfatti del colore o del taglio di capelli, perché non rispecchiano le loro aspettative, non rispondono alle loro esigenze o non rappresentano la loro personalità.
Forse a volte noi professionisti ci facciamo talmente entusiasmare dal nostro lavoro e da quello che impariamo nei seminari, che pensiamo di poter proporre le ultime novità a tutte le persone, ma la cosa più importante è ascoltare attentamente.
Per una buona riuscita del servizio e per ottenere una piena soddisfazione della cliente, è di fondamentale importanza comunicare, entrare in empatia e comprendere davvero le esigenze della persona che si rivolge a noi.
Personalmente propongo sempre una consulenza stilistica e tricologica, prima di cominciare qualsiasi servizio, specialmente il taglio di capelli.
Mi servono molti dettagli per far avverare il sogno della cliente e far in modo che ciò che ho realizzato duri nel tempo e sia facile da gestire a casa in totale autonomia.
La mia soddisfazione più grande è vedere la felicità nei loro occhi per aver realizzato il loro desiderio, averle fatte assaporare la leggerezza di sentirsi belle.